Eh niente.. purtroppo xe el Corona Virus…

Bisogna star in casa…

Oggi parlemo del triestin medio:

Solitamente el triestin medio no xe che nel DNA ga tuto sta ansia de sport , de solito nel DNA noi gavemo:

i capuzi co le luganighe e la frasca del osmiza

Se risveiemo una volta l’anno, ovvero per la Bavisela, che desso se ciama Trieste Running o cussì qualcossa

Manifestazion sai bela che de solito se concludi in qualche osmiza a magnar ovi duri e bever vin rosso (che cussì se gavemo perso mezo etto co la corsa dela matina, cola magnada in osmiza de etti ne riguadagnemo quatro e mezzo/cinque)

Ma noi no gavemo pel cul , perchè semo tuti in compagnia e quindi la tristeza la scampa via

Ma el triestin medio sa anche stupirne perchè in tempi decisamente non sospeti xe capace de tirar fora dal proprio DNA – debitamente sconta drio la frasca del osmiza – una irefrenabile voia de correr, de ‘ndar in bici, de far una passeggiata, ma quel che più conta de far sta roba tuti insieme

E sti tempi non sospetti.. xe questi … el tempo del Corona Virus ..

Sicome go sentido su Telequattro che anche stamatina iera tuti come mati sula ciclabile go ben pensado de regalarve sta canzonetta per illuminarve su una possibilità che metè in opera con ste passeggiate in compagnia tuti vizini o poco via:

  • Gavemo Bepi
  • che infetta Tony
  • che infetta Ciano
  • che infetta Iure
  • che infetta Svonko
  • i va a Cattinara
  • che pol non esser letti,
  • el personale xe distrutto
  • no i ga le mascherine,
  • che al mercato mio padre comprò …..

Se continuè a esser sula ciclabile o indiferente dove tutti insieme, giuro che anche doman ve conzo un’altra canzoneta

Quindi… faze voi …

Alla prossima!


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.