Buon Natale, sempre e comunque…

Buon Natale

a chi si trova nel proprio inverno più freddo

per avere ancora voglia di aspettare il Sole,

che continui a importargli che il Sole esiste sempre

anche se nascosto dietro al ghiaccio più duro,

Buon Natale

a chi è esausto e stanco

e si sente sprofondare nella propria stanchezza

per avere almeno la forza di sedersi un attimo

e di guardare lontano

(altro…)

La telefonata …

Stamattina me ga squilado el telefono de casa, e, no so ben perchè, me xe vignudo subito de pensar…

Sicuro sarà qualchedun che me vol vender mobili, opur me vol conzar un super aspirapolvere che me sanifica i pavimenti, el pergolo e se fraco el boton gialo me sanifica anche el mio terzo strato de celulite che go dal 1978, dopo che go finido el pranzo della Comunion

Saria stado mejo…

Mi: Buongiorno

Persona al telefono: Buongiorno, innanzitutto mi presento, sono Maria di San Dorligo

Cossa volevo risponderghe: Cara Maria de San Dorligo, ara che no te compro un klinz

Cossa inveze ghe go dito: Buongiorno Maria

Persona al telefono: Stavo leggendo le Sacre Scritture

Cossa volevo risponderghe : e mi inveze la garanzia dei materassi

Cossa inveze ghe go dito: Perbacco!

Persona al telefono : Secondo lei, come potrebbe essere il Regno di Dio?

(altro…)

Gucci: Collant a 140 euro…

Ma cossa diavolo le ga de speciale ste calze per costar 140 euro, se pol saver????

Le xe autografade da Papa Francesco, le xe benedette con l’acqua de Lourdes, le ga ricamadi in oro 24 carati tutti i DPCM de Conte???

No.

Le xe rotte

Ma perché mi dovessi spender 140 euro per un per de calze rotte quando posso verzer el cassetin e veder che ghe ne go ancora 87 paia che le va dal 1988, che ‘ndavo balar al Big Ben, fin al 2015 che iero al funeral de mio papà?

E dopo che le sbrego tute col cortel dela carne le podessi ‘ndar a vender in te la bancarela de Capodistria

Ogni per de calze le faria a 6 euro, ma se el cliente me zontassi cinque dinari ghe regalassi anche la foto de mio papà del 1977 quando se rabiava col finanzier del bloco de Rabuiese che ghe gaveva pizicado la trapa nela mia borseta dei giogatoli.

Mio papà ghe gaveva dito che iera el mio speciale sciroppo per la tosse…

Per farghe dispeto go cominciado a tossir nel 1984

Alla prossima

6 ottobre 2020 – Prima giornata europea del Caregiver

https://www.debanfield.it/code/15862/201001-eurocarer

Eh niente, assisto mia mama (la “Vecia”) che ga la demenza senile, quindi son anche mi una dei tantissimi “caregiver”

E tutto sommato mia mama la xe ancora ben, perché a 91 anni la ga ancora voja de far i lavori de casa e de far de magnar! E i batudoni che la me fa??? Certe volte ridemo veramente de gusto 🙂

Pecà solo che : in t’ una giornata la xe capace de vederme come

  • sua fia,
  • sua nipote
  • sua cugina
  • sua nuora
  • la signora che la ‘iuta
  • un qualchedun de non ben identificado

Gnanca co go recitavo in teatro gavevo tute ste identità….

(altro…)

Cindy Crawford e … el suo the

Eh niente, anche sto anno Cindy Crawford xe tornada a bever the

Ma prima la ne conta anca i sui segreti per rinfrescarse…… Ocio… ciolè carta e penna che dopo che saverè i sui segreti, cambierà le vostre estati..

La mula .. zerca l’ombra…

Ma vara ti.. pensavo che in estate – per rinfrescarse – una dovessi zercar el sol a 45 gradi ale due de dopopranzo

Ma no xe finida qua…

(altro…)

Ricette casalinghe



Eh niente… xe tempo de ricette… ecco la mia version dela “Polentina”

  • 170 grammi farina 00 (Perchè no posso usar farina integrale? No so)
  • 70 grammi frumina (Perchè no posso usar fecola di patate? No so)
  • 1 bustina di lievito per dolci (Volessi dirve una marca ma no posso … perché? No so)
  • Mescolare assieme i tre ingredienti sundicati (Perchè? Perchè me ga dito mia mama)
(altro…)

L’angolo delle “Fiabe”…?

Ghe iera una volta una picia, che purtroppo la iera costretta a star in casa perché una striga cativa la gaveva butado su tuta la cità una polvere fata de crodiga ‘ndada de mal

Sta polvere al inizio sembrava che no la fazeva gnente, anzi, iera tuti alegri che ndava in giro un pochetin anche come zurli dizendo: “Sta polvere no te fa gnente, al limite te se ciapi un pochetin de febre come quela che se ciapa la armenta co la magna le luganighe de cragno ‘ndade de mal”

Solo che dopo un poco xe vignudo fora altro che febre! Iera tuti che cominciava star mal ma sai mal e le robe diventava brute, ma talmente brute come che xe brute le saline de Sicjole quando che no le ga gnaca più un fiatin de sal

E lora se zercava de capir el vero significato sconto drio sta polvere che ne gaveva butado indosso sta striga, sopratutto chi che iera sta striga.

Ma nissun capiva un klinz.

(altro…)

Pasqua 2020

Pasqua

Ghe iera una volta la Pasqua, che per chi credeva in Gesù iera la festa dela risurezion, la festa dela Vita che vinzi sula morte; ma anche per chi no credeva in Lui la festa iera bela, perché la risurezion xe sempre per tuti, e ognidun la conza nela propria vita come che ghe fa più piazer

Un anno però iera un anno bruto, perché – risurezion su risurezion zo – iera tuti seradi in casa, perché se te ‘ndavi fora te se podevi becar una bruta malatia che nissun conosseva e no se saveva un figo secco come guarir de ela, e in ospedal, anche se i saveva che no i saria stadi pagadi un klinz, comunque i tentava come danai de guarirte e de rimandarte casa.

(altro…)